Gli Ufo nella mente è il fedele resoconto delle sedute di ipnosi regressiva dell’addotto Valerio Lonzi. In questo libro, dallo strepitoso successo all’epoca della sua prima pubblicazione quasi vent’anni fa, Malanga condivide con il lettore ciascun passaggio della sua ricerca, raccontando le difficoltà incontrate e i successi conseguiti, nonché le incredibili scoperte e le sconcertanti rivelazioni con cui ebbe a cimentarsi nel corso del lavoro di emersione dei ricordi sepolti nella memoria del Lonzi.

In un crescendo emotivo sempre più coinvolgente, quest’opera costituisce una delle testimonianze italiane più accurate e toccanti del fenomeno delle abduction aliene e del vissuto profondo dei repeaters, persone ripetutamente soggette a rapimenti alieni.

Il testo è preceduto da una lunga e inedita prefazione in cui Corrado Malanga rivela se stesso e la profonda evoluzione del suo pensiero a seguito dei lunghi anni di ricerche e di studi nel campo dell’ufologia e dei fenomeni delle abduction.

«Gli alieni ci servivano per comprendere qualcosa che noi non volevamo o non eravamo in grado di vedere. L’esperienza dell’adduzione era stata scelta dalla nostra stessa Coscienza perché, attraverso di essa, potessimo comprendere quella parte di noi che non avevamo avuto la possibilità di vedere. Noi eravamo la Creazione, noi eravamo i creatori di tutto, anche della parte aliena di noi stessi»

Quando si comincia un’impresa, si crede sempre di sapere dove si andrà a finire ma quasi mai la meta iniziale corrisponde a quella finale.

Scrissi il libro che state per leggere molti anni fa: un libro che all’epoca vendette trentacinquemila copie e che rappresentò, per l’editoria di quel tempo, una novità assoluta, in Italia e nell’Europa intera. A fronte della cieca politica commerciale delle grandi case editrici, che sovente considerano i libri solo come opportunità di guadagno e non quali strumenti di acquisizione di consapevolezza, il testo fu però rapidamente tolto dal mercato, e ciò nonostante molti chiedessero di poterlo acquisire. Forse questo libro non costituiva un best seller – cosa che, peraltro, di solito non viene decisa dal pubblico bensì dagli editori – ma fu piuttosto evidente come tale lavoro provocò, nel nostro paese, una rivoluzione nella storia dei fenomeni di abduction.

ACQUISTA IL LIBRO

Commenti

commenta